lunedì 13 febbraio 2012

Red MOD Mood



 A friend of mine posted this wonderful shot on a social network and I promptly took it for sharing with all my readers!  It's an explosion of vibrancy!
 From the end of the Sixties to the mid-Seventies the chemical company Bayer rented a pleasure boat during every Cologne furniture fair and had it transformed into a temporary showroom by a well-known contemporary designer. The main aim was to promote various synthetics products in connection with home furnishings. Verner Panton was commissioned no less than twice to design this exhibition, entitled 'Visiona'. The 1970 'Visiona 2' exhibition showed the Fantasy Landscape which was created in this environment. The resulting room installation consisting of vibrant colours and organic forms is one of the principal highlights of Panton's work. In terms of design history this installation is regarded as one of the major spatial designs of the second half of the twentieth century. Many of the lighting, furniture wall coverings and textiles where adapted for full production releases later.
***
Un amico ha postato questa meravigliosa foto su un social network e non ho potuto resistere dal condividerla con tutti i miei lettori! E' un'esplosione di vitalità!
Dalla fine degli anni Sessanta alla metà degli anni Settanta l'azienda chimica Bayer affittò un'imbarcazione da diporto durante la fiera del mobile di Colonia e l'aveva trasformata in uno showroom temporaneo, fatto da un noto designer contemporaneo. L'obiettivo principale era quello di promuovere diversi prodotti sintetici in connessione con l'arredamento.A Verner Panton fu commissionato per ben due volte di progettare questa mostra, intitolata 'Visiona'. Quella del 1970 'Visiona 2' mette in mostra il paesaggio di fantasia creato in questo ambiente. L'installazione risulta composta da una stanza dai colori vivaci e forme organiche ed è uno dei punti principali del lavoro di Panton. In termini di storia del design questa installazione è considerata come uno dei progetti spaziali più importanti della seconda metà del ventesimo secolo. L'illuminazione, i rivestimenti delle pareti, dei mobili e le stoffe furono poi in seguito riprodotte.

Nessun commento:

Posta un commento